Tag

Aquarius

Pedro_Sanchez10

La prima intervista di Pedro Sánchez da presidente del Governo in 10 frasi

Traduzione dell’articolo pubblicato su El País con il titolo “La entrevista de Pedro Sánchez en 10 frases” (19 giugno 2018). — Il presidente del governo, il socialista Pedro Sánchez, vuole concludere la legislatura e convocare le elezioni generali nel 2020. Nella sua prima intervista da presidente del governo, ha confermato che il governo sposterà i…

Liberi_Uguali_Grasso1

Liberi e Uguali deve farsi partito per andare oltre e rilanciare un’alleanza a sinistra che parta da socialismo e lavoro

Magari questa sarà la volta buona e finalmente, dopo tante incertezze e qualche colpevole ritardo, Liberi e Uguali si farà partito. Naturalmente la prospettiva non sarà quella di chiudersi in sè stessa ma di allargare il campo il più possibile a sinistra e non solo. Per questo credo sia anche giusto pensare a guardare alla…

Migranti_Salvini1

Chi è complice delle politiche migratorie di Salvini?

Traduzione dell’articolo di Daniel Howden, direttore di Refugees Deeply, pubblicato sul Guardian con il titolo “By rejecting a migrant ship, Italian populists are simply following the EU’s lead” (11 giugno 2018). — […] Per capire questo casino bisognerebbe partire da una domanda: perché il nuovo ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha deciso d’iniziare questa battaglia…

Migranti3

Il dramma dell’Aquarius e la sinistra che non c’è

Il dramma della nave Aquarius risveglia le coscienze politiche di mezza Europa. E’ arrivato il momento dell’“attività del Governo”, quella della quale, se non erano bastate l’introduzione della Flat Tax e le dichiarazioni del ministro Fontana, per molti non era ancora giudicabile: “hanno appena iniziato, vediamo cosa riescono a fare”. E’ lo scoppio di una…

Amministrative11

Sempre più destra leghista. Grillini in difficoltà. A sinistra servirebbe qualcosa di nuovo e forte, come a Brescia

Trarre indicazioni certe di politica generale da un turno, pur rilevante ma parziale, di elezioni amministrative, talvolta si rivela un errore. Eppure, se ci si ferma alle maggiori evidenze, nel risultato del voto di domenica scorsa qualcosa sulla quale ragionare, con la doverosa prudenza, c’è. La prima indicazione è che tre mesi dopo il voto…