Tag

ISIS

Esercito europeo

Il rilancio della Comunità Europea di Difesa per un’Europa libera

Era il 1951 quando, dopo il disastro del secondo conflitto mondiale, gli europei incominciarono a pensare alla necessità di un’Europa garante della pace. Monnet, De Gasperi e molti altri politici europei sotto l’influenza del pensiero di Altiero Spinelli incominciarono a pensare ad un’esercito europeo per evitare che l’Europa si bagnasse nuovamente del suo stesso sangue.…

Soldato1-iracheno-a-Ramadi-AP

Alleati “per forza” per liberare Mosul dall’Isis

“Ha cominciato l’ora zero“, ha detto Haider al-Abadi, il primo ministro iracheno. “È giunto il momento di vittoria e le operazioni per liberare Mosul“. La seconda città irachena, due milioni di abitanti, era stata conquistata dagli islamisti nel giugno 2014. Oggi sono circa 7 mila gli jihadisti nella città assediata da una esercito di 30mila…

Kamikaze bambini1

I bambini e le guerre

Oltre 600.000 civili uccisi, torturati, fatti sparire e più di 6.000 i bambini reclutati per combattere. L’Associazione @uxilia diffonde dati e informazioni sulla guerra che ha devastato lo Srilanka per decenni. Ma  “Il reclutamento dei bambini in tutta la regione è in aumento“, ha riferito Juliette Touma, portavoce dell’Unicef in Asia. “I bambini stanno assumendo…

IMG_7311
Nizza strage1

L’obiettivo dei terroristi: mettere ogni persona contro l’altra per una guerra senza fine

La strage di Nizza conferma che l'obiettivo dell'Isis è mettere ogni persona contro l’altra, alimentare l’insicurezza e il sospetto che se dovessero prevalere in Occidente gli estremisti al potere si alimenterebbe il conflitto su scala globale per una guerra senza fine.

Isis2Baghdad1

E’ guerra globale

E' guerra globale. il gruppo Stato islamico (Is) è l’organizzazione terroristica più letale del mondo. Oggi in Iraq, un autobomba: 80 morti e 135 feriti. L'altro ieri in Bangladesh, un commando di 9 uomini ha barbaramente sgozzato nove italiani a Dacca.

isis-dacca-21

L’ISIS sposta il fronte in Asia: 20 morti a Dacca, nove sono italiani

Non più solo l’Europa, ma l'Isis colpisce dove sembrava meno atteso: l'Asia, il territorio più popoloso a maggioranza musulmana nel mondo. Pesantissimo il tributo di vittime ieri: un commando di 9 uomini ha massacrato nove italiani, quasi tutti imprenditori dell'industria tessile, sette giapponesi, tre bengalesi e un indiano.

EDITORS NOTE: Graphic content / People stand outside the entrance as they leave the airport after two explosions followed by gunfire hit the Turkey's biggest airport of Ataturk in Istanbul, on June 28, 2016. 
At least 10 people were killed on June 28, 2016 evening in a suicide attack at the international terminal of Istanbul's Ataturk airport, Turkish Justice Minister Bekir Bozdag said. Turkey has been hit by a string of deadly attacks in the past year, blamed on both Kurdish rebels and the Islamic State jihadist group. / AFP / OZAN KOSE        (Photo credit should read OZAN KOSE/AFP/Getty Images)

La strategia del terrore e l’attacco all’Europa

Senza una politica unica, un esercito e un' intelligenze comune e una univoca politica estera non riusciremo far fronte ad un futuro che si prospetta incerto e drammatico. La crisi della Brexit può essere l’occasione per ricostruire subito un Europa meno tecnocratica e finanziaria, più sociale e umana.

IMG_4725

La Guerra alle porte d’Europa

Un'analisi di Massimiliano Fanni Canelles delle gravi conseguenze umanitarie causate dalla guerra civile in Siria tra il governo di Bashar al-Assad e le varie fazioni di ribelli con il coinvolgimento dello Stato Islamico e di al-Qaeda.

bruno-monti-partigiano11 copia

L’attualità della Resistenza

Il Presidente della Toscana Enrico Rossi ha scelto L'Argine per diffondere il suo messaggio per la Festa della Liberazione. Tre i motivi per cui, secondo Rossi, la Resistenza è di estrema attualità.

sanders

Un socialista in Vaticano – Il PIL cinese rallenta – ISIS perde follower su Twitter

Città del Vaticano. Bernie Sanders oggi in Vaticano e interverrà al Convegno dell’Accademia Pontificia delle Scienze Sociali per il 25esimo anniversario del Centesimus Annus. Lui e Papa Francesco sono descritti come “improbabili alleati nella lotta contro le diseguaglianze”. (The Guardian) Belgio. Si è dimessa la ministra belga dei trasporti, Jacqueline Galant, per le accuse di…