Tag

Enrico Rossi

Rossi rivoluzionario

La “follia” rivoluzionaria di Enrico Rossi

Nestore Pirillo, professore emerito di Storia della Filosofia a Trento, allievo di Sarte, scrive sul libro di Enrico Rossi "Rivoluzione socialista. Idee e proposte per salvare l'Italia". Rossi, "con accento erasmiano - scrive Pirillo - compara la propria scelta di concorrere alla segreteria del PD ad una follia".

MPS45

Mps, scontato l’intervento pubblico

Come avverrà non lo sappiamo ancora ma l'intervento con fondi pubblici a sostegno di MPS pare scontato. Le modalità sono allo studio tra Roma, Bruxelles e Francoforte. Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco venerdì scorso avevav dichiarato di «non escludere un intervento pubblico».

Renzi sfuocato1

Michele Ciliberto: il problema del Pd è lo spartito

Il problema del Pd è lo spartito. I dirigenti devono riuscire a costruire un grande spartito che spinga i militanti e, quindi, l’Italia a dare il meglio di se. Quello che non sta facendo Renzi. Michele Ciliberto, ordinario presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, usa metafore calcistiche per parlare del Pd, di Renzi, di Rossi.

Renzi11

La “follia” di un leader

La Direzione Pd di ieri sarà ricordata come il momento politico della follia di un leader. Le opposizioni hanno avanzato proposte ragionevoli e, con Rossi, una piattaforma che potrebbe essere la base di un governo della sinistra che vuole contendere voti e consenso ai populisti. Renzi ha scelto la solita strada.

Renzi1 in Direzione

La direzione nazionale dei rinvii, ma non è stata come le altre

La riunione della Direzione nazionale del Pd per analizzare i risultati, negativi, dei ballottaggi. Era stata rinviata dopo il referendum inglese sul Brexit. Relazione e conclusioni del segretario Matteo Renzi. Si segnalano gli interventi di Fassino, Pollastrini, Cuperlo e, soprattutto, quello di Enrico Rossi.

giovani1

Eurostat, andamento lento. L’Italia non brilla, la peggiore per i NEET

Pubblicati i dati Eurostat sul primo quadrimestre 2016 su occupazione e sviluppo sociale. Il quadro complessivamente migliora, anche se lentamente, squilibri all’interno dei paesi dell’Unione. L’Italia non brilla. Sui NEET siamo i peggiori d’Europa

Rossi a Renzi1

Rossi a Renzi: serve un ufficio politico

Enrico Rossi a Matteo Renzi dopo le amministrative: "Chiedo di creare un organismo collegiale, che rappresenti al di là del loro peso tutte le aree del partito, le personalità e i territori. Il pluralismo del Pd potrà così esprimersi e confrontarsi nel merito, uscendo da schemi e contrapposizioni precostituite".

Rossi ballottaggi

Rossi dopo i ballottaggi: mi candido per spostare a sinistra il Pd

Enrico Rossi già nella notte, a ballottaggi ancora non ultimati, ma già delineati con nettezza, era intervenuto con un post su Facebook: “Il risultato elettorale è molto negativo e doloroso. Il Pd ha perso la connessione con una parte importante del suo popolo. Io dico che occorre unità, umiltà e ascolto della nostra gente per…

DIREZIONE-PD

PD, la sinistra non si abolisce

Diciamola piatta: la sinistra non si abolisce. Solo Renzi, unico nel mondo, crede che ormai la partita non sia più fra destra e sinistra perché è tutto un gran mischione. La partita, invece, resta solo quella. E anche il grillismo è figlio di quella partita, tant’è che quando deve scegliere, sceglie la destra.

jo-cox1-1170x7341

La speranza del socialismo non muore

Un tributo di Enrico Rossi a Jo Cox. La deputata laburista inglese uccisa da un estremista della peggior destra nazionalista e xenofoba, legato ad ambienti neonazisti.

Renzi_Rossi copia1

Rossi chiede una svolta o “il ciclo di Renzi rischia di essere già finito”

Huffington Post intervista Enrico Rossi, presidente della Toscana e candidato alla segreteria del Pd. Il titolo dell’intervista contiene due notizie, la prima “Renzi cambi o rischia di essere già finito”, la seconda “A Napoli ripartiamo da Bassolino".

spoglio2016

Rossi: “Prima i ballottaggi, ma apriamo un confronto sereno sul partito”

"La sfida è ai ballottaggi. Ma il PD va male. Il popolo di sinistra si mobiliti votando i candidati della sinistra e del centrosinistra. Spostare il partito verso il centro politico e sociale e allearsi con Verdini ci disconnette dal nostro popolo. Ci vuole un PD più a sinistra"