Tag

Aldo Moro

Legnini_Comitato_Elettorale1

L’Abruzzo va a destra, ma il voto fornisce indicazioni al centro sinistra su come uscire dall’angolo

Un’analisi a caldo di un risultato elettorale è sempre la cosa più complicata – e spesso anche dolorosa – da fare. Le elezioni regionali abruzzesi della scorsa domenica 10 febbraio ci restituiscono il quadro di una regione che sposta fortemente a destra il baricentro del proprio asse politico con la vittoria di un candidato presidente,…

Serena_Spinelli

Il disegno tracciato è più grande di un flop

“È necessario ripartire dall’ascolto, dai territori, dalle persone che si impegnano quotidianamente nel volontariato per garantire un tessuto sociale forte che crede ancora nella solidarietà e combatte le disuguaglianze. Idee e risposte nuove, senza la presunzione di averne già”. Questo mi ha scritto qualche giorno fa in un lungo messaggio un caro compagno. Che come…

Nella foto: Giorgio Gori e Nicola Zingaretti

Lazio e Lombardia: due scelte difficili e distinte per Liberi e Uguali, a prescindere dai padri nobili

E’ inutile girarci intorno: il passaggio politico dinanzi al quale si trova Liberi e uguali, e che ruota attorno alla possibilità di sostenere o meno i candidati del Pd Zingaretti e Gori alle elezioni regionali, è tutt’altro che agevole. Per superarlo bene servirebbero (uso una formula cara ad Aldo Moro) “ardimento e prudenza ad un…

Saragat_Moro

Voto utile, una schifezza o una sciocchezza? Tutte e due

Ma davvero se uno vota Liberi e Uguali e Piero Grasso è come se votasse per la Destra e per Berlusconi? Certamente non è mai stato così e, soprattutto non è così con un sistema elettorale largamente proporzionale. Eppure è questa la tesi che da alcuni giorni viene ripetuta come un mantra da Matteo Renzi…

Bandiera nazista

“Mi guardo intorno e vedo quella bandiera nazista …”

Claudio Cozzi F., vent'anni, membro del consiglio di amministrazione dell'Ardsu, Presidente del consiglio territoriale studentesco di Firenze, consigliere alla scuola di scienze politiche "Cesare Alfieri", per L'Argine sulla vicenda della bandiera esposta in una caserma dei Carabinieri di Firenze che inneggia a movimenti neo-fascisti.

Nella foto: La "squadra": Roberto Speranza, Pietro Grasso, Nicola Fratoianni, Pippo Civati

Il giorno dopo di Liberi e uguali nei giudizi degli avversari e degli osservatori

Una cosa è certa: la nascita di Liberi e uguali, la lista che rappresenterà la sinistra riformista alle prossime elezioni politiche, non è passata inosservata e neanche i più accaniti e faziosi avversari hanno potuto liquidare questo avvenimento come uno dei tanti episodi che in politica lasciano il tempo che trovano. Di qui le molte…

BenedettoPetrone

C’era un ragazzo che come me …

La mia età ha un difetto e un vantaggio. Il difetto è l’età stessa, il vantaggio sta nel fatto che, come diceva Fabrizio Bentivoglio in “Marrakech Express”, la mia è l’ultima generazione ad avere ricordi in bianco e nero. Ricordi bellissimi ma, in alcuni casi, drammatici. Drammatici come quella domenica di quaranta anni fa. Erano…

57E72EFD-3412-478D-9055-70A2CDF6CB25

Testamento biologico: il governo della vita nelle mani della persona libera

La lettera di Michele Gesualdi sul testamento biologico, fra i molti meriti, potrebbe (il condizionale è d’obbligo) avere anche quello di riaprire l’attenzione del Parlamento su un tema sul quale, nel tempo, sono state presentate ben sedici proposte di legge, giunte ad un testo unificato nell’aprile 2017, ma da allora persa nelle nebbie dei calendari…

Giovanni Ricci

Giovanni Ricci: La “soffitta della sinistra” e la riscoperta di un popolo

A volte nelle soffitte negli scantinati si trovano grandi cose. Da un vinile un po’ impolverato a foto che si pensavano perse nella storia. A volte queste si riempiono nel corso degli anni, fino a rendere necessaria una pulizia generale che su due piedi pare al malcapitato addetto ai lavori un tremendo supplizio degno di…

Berlinguer Craxi1

Socialista con riferimenti a Gramsci e Berlinguer. Perché si

Ho letto e ascoltato reazioni, per lo più positive, alla “Rivoluzione socialista” di cui parla Enrico Rossi. Fra i commenti, i più stizziti sono stati quelli di alcuni esponenti che hanno vissuto gran parte della loro vita pubblica nel Psi, ma soprattutto nel Psi di Craxi. A loro ho dedicato su “Lettera 43” un post…